VERIFICHE DI MESSA A TERRA PERIODICHE E STRAORDINARIE

 

La società VERIFICHE S.r.l. è un Organismo accreditato dal Ministero dello Sviluppo Economico ad effettuare le verifiche periodiche e straordinarie di messa a terra previste dal DPR 462/01 per le seguenti tipologie di impianti:

  • Installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche;
  • Impianti di messa a terra in circuiti alimentati fino a 1000 V;
  • Impianti di messa a terra in circuiti alimentati con tensione oltre 1000 V;
  • Impianti elettrici collocati in luoghi di lavoro con pericolo di esplosione.

 

Tali verifiche, che fino all’entrata in vigore del DPR 462/2001 potevano essere effettuate esclusivamente dall’ARPAM, oggi possono essere svolte anche da altri Organismi Accreditati presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi del DPR 462/2001.

 

Conseguenze a cui può andare incontro il Datore di Lavoro in caso di mancata verifica ai sensi del DPR 462/2001:

  • Responsabilità civili e penali se, in seguito alla mancata verifica, avvenisse un infortunio sull'impianto.
  • Sanzioni penali in caso di controllo da parte delle autorità di pubblica vigilanza.


 Regolamento DPR 462/01

 

- AGGIORNAMENTO D.L. 162 del 30/12/2019 -

 

Si porta a conoscenza che il Decreto Legge 162 del 30/12/2019, convertito in Legge n. 8 del 28 febbraio 2020  (pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 51 del 29/02/2020 - all1 in estratto) ha prodotto importanti novità relative al DPR 461/2001 (all2).

Due gli aspetti più significativi:

1 - OBBLIGO DI COMUNICAZIONE ALL’INAIL DEL NOMINATIVO DELL’ORGANISMO INCARICATO DI EFFETTUARE LE VERIFICHE DELL’IMPIANTO DI TERRA

L’art. 2 del D.L. 162 prevede cheIl datore di lavoro comunica tempestivamente all’INAIL, per via informatica, il nominativo dell’organismo che ha incaricato di effettuare le verifiche di cui all’articolo 4, comma 1, e all’articolo 6, comma 1.

E’ obbligo del datore di lavoro comunicare all’INAIL quanto sopra previsto.

In attesa che l'INAIL provveda all'istituzione della piattaforma informatica, la comunicazione deve avvenire via pec alle Unità Operative territoriali (UOT) di competenza.

La modulistica  è disponibile, previo accesso con le credenziali dell’azienda, sul sito www.inail.it, nell’area servizi-per-te/datore-di-lavoro/verifica-apparecchi-e-impianti-elettrici.

Si trasmette in allegato (all3 – modello organismo incaricato VERIFICHE) il modulo da utilizzare per la comunicazione su indicata 


2 - OBBLIGO DI APPLICAZIONE TARIFFARIO ISPESL (ISTITUTO SUPERIORE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA DEL LAVORO)

L’art. 4 del D.L. 162 prevede  cheLe tariffe per gli obblighi di cui all’articolo 4, comma 4, e all’articolo 6, comma 4, applicate dall’organismo che è stato incaricato della verifica dal datore di lavoro, sono individuate dal decreto del presidente dell’Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro (ISPESL) 7 luglio 2005, pubblicato sul supplemento ordinario n. 125 alla Gazzetta Ufficiale n. 165 del 18 luglio 2005, e successive modificazioni.»”

Per le verifiche degli impianti di terra validi ai sensi del DPR 462/2001 tutti gli Organismi abilitati sono obbligati a partire dal 01/01/2020 ad applicare il tariffario ISPESL su indicato (all4 in estratto).

 

 all1-(Gazzetta Ufficiale n.51) all2-(DPR 462/2001) all3-(Mod. Comunicaz. INAIL) all4-(Estratto Tariffario ISPESL)  

                                        

Il personale di Verifiche srl (0721.867704 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  per le questioni tecniche, 0721.841002 o  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per le questioni amministrative) è disponibile per fornire dati, informazioni e chiarimenti riferiti a quanto sopra indicato.

 

Verifiche s.r.l. | Via Magini 6 - 61032 Fano (PU) | P.IVA 02430120416 | Tel/Fax: 0721.867704 | Cell. 338.8437747 | info@verifichesrl.it